7 DOMANDE A...
Asia Caroni 

Finalmente ripartono i raduni del Club Lazio e il primo appuntamento di una lunga serie c’è stato il 24 Ottobre al Paolo Rosi. Tutto sicuramente in funzione della preparazione per il Criterium cadetti del prossimo anno. Non poteva non mancare la presenza della società, rappresentata da una nostra tesserata che a nostro giudizio è stata sicuramente premiata soprattutto per la sua grande tenacia e doti tecniche. Stiamo parlando di ASIA CARONI classe 2007.

WhatsApp Image 2021-11-15 at 20_edited.jpg

Un sogno nel cassetto è sicuramente partecipare alle olimpiadi…e chi lo sa, magari vincere e rendere così orgogliosi i miei genitori....

Ciao Asia, cosa si prova ad aver ottenuto questa convocazione?

Quando ho ricevuto la notizia ero molto contenta e soddisfatta perché tutti gli sforzi compiuti fino a quel momento erano stati ripagati; in realtà non me l’aspettavo, quindi l’emozione è stata ancora più forte.

Che atmosfera si respirava al Paolo Rosi?

Sicuramente era evidente la gioia e la voglia di mettersi alla prova di tutti gli atleti. Da parte mia ho cercato di dare il massimo, ma allo stesso tempo di divertirmi come in un comune allenamento…Nonostante non nego un po’ di tensione iniziale. Gli allenatori mi sono sembrati validi, comprensivi e attenti alle esigenze di noi ragazzi.

 Quando hai iniziato a muovere i primi passi nel mondo dell’atletica? Ci puoi elencare in breve il tuo curriculum?

-Ho iniziato all’età di 8 anni dopo un lungo percorso nell’agonismo del nuoto: stanca e demotivata da tale sport ho deciso di avvicinarmi all’atletica dapprima per gioco, perché i miei migliori amici frequentavano questo sport. Nel tempo però mi sono appassionata e oggi non riuscirei a farne a meno. Il mio curriculum è molto vario: sono passata dal dedicarmi principalmente alle campestri quando ero un’esordiente, orientandomi poi nella mia attuale specialità, la velocità, passando per i salti e per gli ostacoli.

 Ti piace far parte di questa nostra squadra? Che atmosfera si vive al campo durante l’allenamento?

Adoro fare parte di questa squadra, vado sempre volentieri agli allenamenti in quanto rappresentano sia un modo per staccare dallo studio sia per mettermi alla prova e migliorare le mie qualità. Il tempo passa molto velocemente e nonostante la fatica e la serietà riusciamo sempre a trovare il momento per scherzare e scambiare due chiacchere. Ringrazio anche gli allenatori per i consigli e il sostegno nei momenti di difficoltà.

Il momento più bello e quello più brutto della tua carriera?

Ovviamente come ogni cosa nella vita il mio percorso nel mondo dell’atletica è stato caratterizzato da numerosi momenti belli ma alcuni anche brutti. Sicuramente i migliori sono i ricordi delle vittorie, in particolare quando sono riuscita a battere il mio record personale nella velocità; i peggiori sono legati ai continui infortuni e dolori che mi hanno purtroppo accompagnato frequentemente in questo ultimo periodo impedendomi di dare il massimo.

Che cosa fai al di fuori dell'atletica?

Al di fuori dell’atletica non ho hobby particolari. Frequento il liceo scientifico che mi tiene occupata gran parte della settimana, riuscendo comunque a conciliare studio e sport. Nel fine settimana, se non sono presenti gare, mi piace uscire con gli amici.

Un sogno nel cassetto? 

Un sogno nel cassetto è sicuramente partecipare alle olimpiadi…e chi lo sa, magari vincere e rendere così orgogliosi i miei genitori che mi hanno sostenuto e sono sempre stati presenti e tutta la società Fiano Romano

Grazie Asia e in bocca al lupo per questa tua nuova esperienza. Siamo sempre più orgogliosi di te.

20161208_122304.jpg
IMG-20200221-WA0004.jpg